Versione per la stampa

Posizione Comoda

Anni fa avevo trovato su Internet una posizione che veniva definita "comfortable" cioe' comoda, perche' non poneva stress sulle articolazioni. Con il passare degli anni ho cambiato la tecnica, non mi ricordo piu' se perche' ne avevo visto una diversa oppure perche' sviluppata da me. 
Questa e' la descrizione della tecnica che definisco "comoda" nei corsi


Con questa legatura si immobilizza il partner in maniera tale che non abbia le braccia dietro la schiena, consentendogli di stare sdraiato sulla schiena su qualsiasi superfice; inoltre non ci saranno corde sui genitali e quindi rimarra' completamente accessibile.

Nelle foto la modella e' stata fatta ruotare durante l'esecuzione della tecnica per consentire di fotografare i movimenti sia davanti che dietro il suo corpo. Nella realta' tutta la tecnica si puo' eseguire anche stando fermi, ed abbracciando il partner mentre si fanno passare le corde ... moooolto piu' divertente.

Si puo' eseguire sia su uomini che donne.

Per questa tecnica occorre una corda di circa 10 metri., piegare la corda a meta' e metterla dietro il collo (ripero' fino alla nausea ed oltre che non si mettono corde sul collo)
La corda deve poggiare completamente sul collo, senza stringere.
Farla passare sotto le spalle, senza incrociarla. In questo modo le corde non saranno in nessun momento sulla gola della partner.
Incrociare le corde sulla schiena e portarle davanti.
Una volta che sono davanti portarle all'altezza della zona dei genitali senza incorciarle
Avvolgere la corda intorno alla coscia (per il momento non pensate all'altra corda)
avvolgete la corda compreso il polso del partner, che viene ad essere poggiato sulla coscia con il palmo della mano che tocca la gamba
Continuate a far girare la corda
Fino a fare quattro giri completi, partendo dall'alto verso il basso.
sistemate le corde in maniera tale che siano pefettamente ben aderenti al corpo, partendo dal collo, quelle intorno alla coscia devono essere parallele ma sempre senza stringere. Fate in modo che siano ben alte sull'interno coscia e se il partner e' nudo e non depilato nella zona dei genitali fate attenzione che non ci siano dei peli catturati dalle corde, sarebbe molto fastidioso.
Ok, inizia la parte difficile, usando un dito facciamo formare alla corda un L con la parte verticale che vada a coprire le altre corde, dal basso verso l'alto e portiamola davanti, passando tra il braccio ed il corpo del partner sopra le corde orizzontali.
Facciamo andare ora la corda verso il basso e facciamola tornare indietro passando tra la mano ed il corpo del partner sotto le corde orizzontali
12b Facciamo entrare la corda nella "L"
Stringiamo, come al solito non e' necessario esagerare, basta stringere il giusto per evitare che il polso possa uscire, non bloccare la circolazione.
Si riporta davanti e si fa' passare tra il braccio ed il corpo, questa volta da sotto le corde orizzontali. Controllare che non si sia stretta troppo nella operazione. Riportare la corda dietro, passando sempre tra il braccio ed il corpo da sopra le corde orizzontali.
L'errore piu' comune che si commette e' quello di non far passare la corda tra la mano e la coscia ma di prendere il pollice. Se succede non si puo' stringere la legatura senza causare un forte dolore al partner, dolore che rende meno sicura tutta la tecnica. Evitare.
Bastano due giri, massimo 3, di piu' le corde si sovrappongono e diventano inutili.
Inserire la corda dietro le orizzontali e formare una volta, cioe', la corda non deve passare completamente, solo quel poco che basta per formare la volta.
Inserire la corda nella volta e farla scorrere fino alla fine.
Questo nodo lo potete anche stringere tanto, visto che agisce solo sulle corde. Ricordatevi solo che piu' lo stringete adesso, piu' sara' difficile da sciogliere dopo

Si ripete la procedura sull'altra gamba ed ecco il risultato finale.




Torna a inizio pagina