Nodo che non stringe 2

Come per l'altro, neanche di questo nodo conosco il nome di questo nodo ma lo trovo molto utile. Una delle posizioni classiche nel bondage e' quella sul letto con le mani ed i piedi legate ai quattro angoli, e' una posizione comoda (piu' o meno) e rende il partner completamente accessibile! 

Anche nel self e' una posizione apprezzata e quindi con qualche piccolo aggiustamento puo' essere utilizzato anche in solitaria, anzi, per la sua sicurezza dovrebbe essere l'unico nodo del genere usato nel self!

Uno dei divertimenti del bondage e del self bondage e' ovviamente anche il cercare di liberarsi ed e' qui che sorge il problema, perche' se le corde non sono legate bene possono stringersi, bloccare la circolazione e generalmente rovinare la scena perche' ci costringono a smettere immediatamente.

Il nodo che vi illustro e' utilissimo perche' non si stringe, si puo' fare con piu' giri di corda e quindi permette di scaricare la pressione su una zona piu' vasta di pelle, riducendo la possibilita' di danni.

Abbiamo detto che una delle posizioni favorite e' quella con gli arti legati ai quatro angoli del letto. 

Se si usano bracciali o manette e' una posizione piuttosto facile.

Ma se invece vogliamo usare la corda? Le cose si complicano. Qui di lato c'e' la dimostrazione del modo errato per eseguire questa tecnica.

Sono stati fatti alcuni giri di corda intorno al polso, un paio di nodi piani e poi la corda viene fissata all'angolo del letto

Sembra tutto perfetto vero? Ma se adesso il partner cerca di liberasi cosa succede?

Succede che uno dei giri intorno al polso inizia a stringersi, mentre gli altri progressivamente si allargano. Il partner inizia ad avvertire la corda che stringe, si accorge che in alcuni punti la corda si e' allargata e quindi gli riesce facile liberarsi, anche perche' la corda stringe e fa' male.

In altre parole, voi non vi divertite perche' il partner si e' liberato ed il partner non si e' divertito perche' ha sentito dolore. Insomma non si e' divertito nessuno!

No, evidentemente non e' il metodo giusto, vediamo un po' come possiamo migliorare il tutto

Iniziamo con il piegare a meta' la corda (tecnica che oramai dovreste conoscere) ed avvolgetela tre volte intorno al polso del partner.

La lunghezza della corda dipende dalle misure del polso del partner e dalla distanza del punto dove legherete la corda.

Come al solito, non c'e' bisogno che i tre giri siano stretti, basta che la corda sia a contatto con la pelle.

Fate passare i due capi delle corda nell'occhiello che si e' creato al centro della corda
Fate passare uno dei capi sotto i giri di corda intorno al polso (altro motivo per non stringere troppo)
A questo punto possiamo fare un nodo semplice per bloccare il tutto ed il polso e' perfettamente legato, le corde distribuiscono lo sforzo in maniera equilibrata ed il nodo non si stringe
a questo punto legare l'altra estremita' della corda, ovviamente in un punto che il vostro partner non possa raggiungere!

Il posto corretto per il nodo del polso e' nella zona interna, dove non fara' male e non sollecitera' premendo terminali nervosi (dolore)

Ovviamente ripetete la procedura con l'altro polso
e per le caviglie ed il gioco e' fatto

ovviamente per rendere la posizione ancora piu' interessante potete continuare ad aggiungere corde intorno al torso, alle ginocchia ecc. MAI INTORNO AL COLLO!!!

Ma questa e' un'altra lezione


Torna alle Tecniche Self - Torna agli Aggiornamenti