L'HogTie semplice
 
Il testo che segue si basa su foto tratte da Bondage Life, una pubblicazione Harmony.

Il fatto che abbia scritto "semplice" non deve trarvi in inganno, e' semplice da fare ma non e' altrettanto facile liberarsi. Praticamente impossibile senza un coltello, un taglierino o un paio di forbici. Inoltre causa notevole sforzo sui muscoli e quindi puo' causare crampi. E vi assicuro (esperienza personale) un crampo mentre siete legati non e' piacevole, ancora meno se non c'e' nessuno a tirarvi fuori!!!!

L'Hog tie si esegue legando per prima le caviglie e lasciando un nodo scorsoio alla fine della corda. Se legate le caviglie affiancate, una volta liberata la corda che unisce caviglie e mani potreste (forse) riuscire a saltellare, se le incociate no!

Tying the ankles
La lunghezza della corda dipende da quanto siete flessibili eda quanto volete che la legatura sia stretta. Con la pratica capirete la lunghezza giusta per voi. Oppure potete utilizzare i doppi anelli. Non vi dimenticate di avere vicino a voi la corda per i polsi.  
On your back
Sdraiatevi sulla schiena con i polsi il piu' vicino possibile alle vostre caviglie. Inserite i polsi nella corda e stringete il nodo scorsoio.   
On your stomach
Adesso potete anche muovervi. Qualsiasi movimento farete non fara' altro che stringere di piu' il nodo scorsoio. Se avete calcolato bene le misure, adesso sarete legati senza possibilita' di fuga. L'unica soluzione e' tagliare le corde con un coltello che avrete avuto l'accortezza di lasciare vicino (o lontano, dipende).

Se volete, potete vedere la sequenza intera al sito di Gromet , non e' chiara come i disegni qui sopra ma possono dare una idea.

 Torna a Tecniche - Torna ad Aggiornamenti