Le gambe

Tammad non conosceva il nome giapponese per questo passaggio ed io sinceramente non ho perso tempo a cercarlo. Diciamo comunque che e' il passo piu' logico, visto che Tabatha ha perso il controllo delle mani e delle braccia, adesso deve perdere anche quello dei piedi e delle gambe.

Ovviamente anche questo passaggio e' indipendente dagli altri e puo' essere eseguito senza il Karada, i polsi e lo Shinju. Possiamo dire che questo e' il quarto passo della serie.

 

Iniziate legando le ginocchia, nel punto piu' stretto, quello sotto il ginocchio ed appena sopra il polpaccio, utilizzando una corda di circa 3/4 metri. Avvolgere la corda lateralmente, facendo attenzione che le corde non si intreccino o sovrappongano, dato che nello Shipari l'ordine e' molto importante.

Qui dovete decidere quanto stringere, se il passo successivo sara' l'hogtie (incaprettamento) allora vi conviene lasciarle un po' larghe, perche' quando piegerete le gambe al partner i muscoli si tenderanno ingrossandosi e quindi le corde si stringeranno.

Per regolare la pressione delle corde potete usare una seconda corda passata tra le gambe, fate due o tre giri e poi stringete, a seconda della necessita'.

Ripetere lo stesso passaggio per le caviglie.

ATTENZIONE

Nelle foto il partner e' in piedi, per far vedere bene la disposizione delle corde. Ma notate che le caviglie sono ravvicinate e quindi l'equilibrio e' precario, dovreste essere pronti ad afferrarla in caso di caduta o, meglio, farla sdraiare per terra prima di iniziare questa parte.

Le corde che vedete penzolare vengono dalla schiena e dalle ginocchie, e serviranno per l'hogtie.

Ed ecco qui Tabatha, non e' proprio completamente immobilizzata, con dei piccoli saltelli puo' ancora spostarsi, se volessimo evitare anche questa possibilita', basterebbe legare le caviglie incrociate.

Inoltre, se legate le caviglie affiancate, i malleoli (le ossa sporgenti all'interno delle caviglie) premono uno contro l'altro e possono fare male, osso contro osso non e' una sensazione piacevole.

Bene, adesso il partner e' quasi completamente immobilizzato, ci manca solo l'hogtie e la sequenza sara' completa.

Torna alle Tecniche - torna agli Aggiornamenti